• Comunicazioni Esterne

INTERVENTI DI SOLIDARIETA’ IN FAVORE DI CITTADINI FRAGILI IN CONSEGUENZA DELL’EMERGENZA COVID-19

Emergenza COVID

AVVISO

INTERVENTI DI SOLIDARIETA’ IN FAVORE DI CITTADINI FRAGILI IN CONSEGUENZA DELL’EMERGENZA COVID-19

Il SINDACO

VISTO il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18 recante “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19”;

VISTA l’Ordinanza della Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento Protezione Civile dell’Interno Protezione Civile n. 658 del 29 marzo 2020 recante “Ulteriori interventi urgenti di protezione civile in relazione all’emergenza relativa al rischio sanitario connesso all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili”, con cui è stato disposto in favore del Comune di Gavignano il pagamento di un importo pari ad € 14.286,47 per fronteggiare la situazione economica determinatasi per effetto delle conseguenze dell’emergenza COVID-19;

VISTA la Delibera della Giunta Regionale Lazio n. 138 del 31/03/2020 recante “Assistenza alle famiglie in situazione di contingente indigenza economica derivante dalla emergenza epidemiologica Covid-19. Finalizzazione di euro 19.000.000,00, a favore dei Comuni del Lazio”, che ha assegnato di Comune di Gavignano un contributo € 7.582,00;

RENDE NOTA

l’attivazione di “INTERVENTI DI SOLIDARIETA’ IN FAVORE DI CITTADINI FRAGILI IN CONSEGUENZA DELL’EMERGENZA COVID-19”

REQUISITI DI ACCESSO

I richiedenti devono possedere i seguenti requisiti alla data di presentazione della domanda:

a) residenza o domicilio nel Comune in cui viene fatta la richiesta. Si precisa che i richiedenti devono vivere abitualmente nel Comune di Gavignano e che verranno all’uopo effettuati controlli per accertare tale requisito;

b) per i cittadini stranieri non appartenenti all’Unione Europea, il possesso di un titolo di soggiorno in corso di validità;

c) essere in carico ai servizi sociali comunali e/o distrettuali;

d) trovarsi in una situazione di bisogno a seguito dell’applicazione delle norme relative al contenimento della epidemia da Covid-19, previa autocertificazione che ne attesti lo stato (es. inoccupati, esodati e quanti altri dovessero comunque versare in situazioni di bisogno sociale);

Sarà cura dei servizi sociali accertare lo stato di bisogno e procedere alla relativa presa in carico dei nuclei familiari che si siano venuti a trovare in una situazione contingente di indigenza a seguito dell’applicazione delle norme relative al contenimento della epidemia da Covid-19, dando priorità alle persone richiedenti non assegnatarie di altre misure di sostegno pubblico (R.D.C., R.E.I., NASPI, Indennità di mobilità, Cassa Integrazione Guadagni, altre forme di sostegno previste a livello locale o regionale).

Una volta soddisfatte le esigenze di coloro che siano privi di qualsiasi sostegno pubblico e, nei limiti delle risorse ancora disponibili, potranno essere erogati contributi anche a favore di percettori di altre forme di sostegno pubblico che si trovino comunque in situazioni di difficoltà economica legate all’emergenza.

OBIETTIVI E INTERVENTI

Obiettivo degli interventi è sostenere temporaneamente persone e famiglie in condizione di fragilità economica ed indigenza determinatesi per effetto dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, per il periodo relativo alla durata dell’emergenza, attraverso l’erogazione di prestazioni economiche destinate all’acquisto di alimenti, beni di prima necessità e/o farmaci.

IMPORTI ED EROGAZIONE

L’intervento prevede l’erogazione di contributi economici che assumono forma di Buoni spesa destinati in modo esclusivo all’acquisto di generi alimentari, beni di prima necessità e/o farmaci.

Il buono spesa ha un valore di 5,00 € a persona/giorno, elevabile a 7,00 € in caso in cui il destinatario sia un minore.

Al fine di raggiungere il maggior numero di soggetti possibile il massimo importo concedibile in buoni spesa alimentari per singolo nucleo familiare ammonta a 100,00 € a settimana.

Le spese per medicinali sono riconosciute con riguardo alla situazione di disagio economico fino a un massimo di 100,00 €/mese.

Per chi è già percettore di un sostegno/contributo economico pubblico, il valore del buono spesa sarà ridotto in relazione al sostegno/contributo percepito.

Ciascun nucleo familiare potrà spendere questi buoni presso gli esercizi commerciali che hanno aderito all'iniziativa, pubblicati sul sito internet del Comune di Gavignano, solo per l’acquisto di prodotti e generi di prima necessità che rientrano nelle seguenti categorie merceologiche:

· Prodotti alimentari, con esclusione delle bevande alcoliche;

· Prodotti per l’igiene personale e per la pulizia della casa, con esclusione dei cosmetici e dei generi da maquillage;

· Prodotti igienici ed alimenti per bambini e neonati;

· Prodotti parafarmaceutici e farmaci.

Il contributo per l’acquisto dei farmaci è riconosciuto per i farmaci la cui spesa non è coperta dal SSN e per il pagamento del ticket. Non potrà essere riconosciuto ai soggetti che beneficiano di esenzione totale. I Buoni spesa e il contributo per l’acquisto dei farmaci, per la diversa natura degli acquisti cui sono destinati, non debbono considerarsi alternativi e possono cumularsi.

Il contributo per l’acquisto dei farmaci è riconosciuto sulla base delle prescrizioni rilasciate dal medico di base o da medici specialisti, prodotte dal richiedente in sede di istanza. La spesa per medicinali da banco o prodotti medicali diversi può essere riconosciuta con riferimento a prodotti che rivestono carattere di necessità.

Il Servizio Sociale del Comune di Gavignano, a seguito dell’istanza pervenuta, effettua la presa in carico del nucleo familiare richiedente, individua, quindi, i beneficiari in possesso dei requisiti richiesti e assegna il valore dei Buoni spesa sulla base del numero e dell’età dei componenti il nucleo familiare.

Ai fini dell’erogazione dei contributi economici spettanti, il Servizio Sociale del Comune di Gavignano procederà alla valutazione delle istanze sulla base dell’ordine di presentazione e dei requisiti/criteri sopra menzionati.

Il Servizio Sociale del Comune di Gavignano assegnerà i contributi economici oggetto del presente Avviso per la durata dell’emergenza, come indicata dai provvedimenti del Governo e fino all’avvio di misure sostitutive anche erogate da Amministrazioni Pubbliche diverse dall’Ente Locale e comunque nei limiti dei fondi resi disponibili allo scopo dallo Stato e dalla Regione Lazio.

MODALITA’ DI ACCESSO

In considerazione dello stato emergenziale in atto e della necessità di attivare procedure celeri per la gestione del presente Avviso, i richiedenti possono presentare istanza di accesso ai contributi compilando un apposito modulo reperibile on line sul sito web www.comune.gavignano.rm.gov.it, che dovrà essere inoltrato al Servizio Sociale del Comune di Gavignano prioritariamente via mail al seguente indirizzo: comune@gavignano.rm.gov.it

Qualora il richiedente sia impossibilitato ad effettuare le operazioni via internet, oppure, se vengano rilevate esigenze particolari, potrà richiedere l’intervento dei volontari della protezione civile per la compilazione presso il proprio domicilio contattando i seguenti numeri:

· Comune di Gavignano 06 9703033,

· Ivan Ferrari 320 9415573

· Alessandra Del Monte 3282343282

· Antonello Manni 3476293192

· Vincenzo Cerbara. 340 0667299

Gavignano, 02/04/2020

IL SINDACO

F.To Ivan Ferrari


Allegati:

- EMERGENZA COVID_19 - AVVISO UTENTI

- Modello domanda utente - pdf

- Modello domanda utente - editabile

- Informativa privacy




153 visualizzazioni

Comune di Gavignano

Città Metropolitana di Roma Capitale 

CONTATTI

Via Padre Angelo Cerbara, 80

00030 Gavignano (RM)

Telefono centralino tel. 06.9703033 / 333 fax. 06.9703364

Posta Elettronica Certificata: comunegavignano@interfreepec.it

AMMINISTRAZIONE

UFFICI E SERVIZI

U.R.P.

Note Legali

© 2020 by Nuova Informatica S.r.l. per Comune di Gavignano - RM - Lazio - Italy